Gran Sasso Videogame, il primo gioco che insegna la fisica

Imparare la fisica attraverso il gioco: è questo il progetto finanziato dal Miur che trasporta virtualmente il giocatore nel noto laboratorio di ricerca sotterraneo del Gran Sasso.

Gran Sasso Videogame è stato selezionato tra i 100 progetti del premio Pubblica Amministrazione Sostenibile ed è stato premiato come il migliore nella categoria Capitale Umano ed Educazione. Un puzzle browser game in un’accattivante grafica 8 bit, realizzato per avvicinare gli studenti dai 14 e i 19 anni alle frontiere della fisica e alle possibilità offerte nel settore scientifico. Il gioco, disponibile gratuitamente, garantisce la massima accessibilità e conferma come digital e interattività diffusi tra gli under 25, rappresentino un efficace canale informativo e didattico.

Il protagonista è il verdognolo alieno Zot che durante un tranquillo pomeriggio di pesca viene catapultato sulla Terra. Soltanto solide competenze in fisica possono aiutarlo a tornare nel suo universo. Lui e il suo compagno di viaggio, un pesce parlante, iniziano il viaggio proprio dai Laboratori Nazionali del Gran Sasso, il centro di ricerca più grande e importante del mondo, ricco di strumentazione scientifica, dedicato alle astroparticelle.

Archivio News

Non sei registrato?? Crea un account


Log in

Password dimenticata?

Already registered? Log in


Register

Password dimenticata?

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com