In Germania parte il primo treno a idrogeno

Zero emissioni, rispetto per l’ambiente e rivoluzione della mobilità. Sono le caratteristiche del nuovo treno alimentato a idrogeno, partito questa settimana sui binari della Bassa Sassonia, a nord della Germania.

Si chiama Coradia iLint il treno passeggeri alimentato grazie alle celle a combustibile a idrogeno che percorrerà circa 160 chilometri sulla tratta che passa per Cuxhaven, Bremerhaven, Bremervörde e Buxtehude. Arrivando a una velocità massima di 140 km/h, il convoglio è predisposto per trasportare 300 passeggeri.

Esteticamente simile ai treni diesel tradizionali, il Coradia iLint è il primo convoglio che si serve della tecnologia “hydrail” realizzata mediante l’unione tra celle a combustibile a idrogeno, batterie elettriche e unità di stoccaggio per il gas. La principale fonte di energia proviene dalla cella a combustibile a idrogeno ma è grazie alle batterie elettriche che viene immagazzinata l’energia generata dal movimento del treno che in seguito verrà sfruttata nella fase di accelerazione e a supporto dell’azione delle celle a idrogeno. Unico prodotto di scarto generato da questo processo è un mix di vapore acqueo e acqua di condensa.

Il rifornimento di idrogeno avviene una volta al giorno presso la stazione di Bremervörde dove un camion a rimorchio raggiunge direttamente l’area di rifornimento portando l’idrogeno compresso a 350 atmosfere all’interno di un sistema locale di stoccaggio. Successivamente viene inserito nei serbatoi del treno posizionati sui tetti delle carrozze. Entro il 2021 è prevista la costruzione di una stazione fissa di rifornimento.

Questa nuova tecnologia hi-tech è una scelta conveniente sia in termini economici che in termini di sostenibilità: permetterà di percorrere un viaggio di 1.000 km con un solo pieno.

Archivio News

Non sei registrato?? Crea un account


Log in

Password dimenticata?

Already registered? Log in


Register

Password dimenticata?

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com