Giornata nazionale degli alberi, 20mila a Milano

21 novembre – Si celebra oggi la Giornata nazionale degli alberi, istituita nel 2013 dal ministero dell’Ambiente con l’obiettivo di promuovere la tutela dell’ambiente, di valorizzare il verde delle città e la riduzione dell’inquinamento. Il grido di mobilitazione arriva dalle istituzioni e dalle associazioni. Il ministero ha organizzato per questa occasione gli Stati Generali del Verde Pubblico, promossi in collaborazione con sei città italiane: Torino, Roma, Bologna, Milano, Lecce, Venezia e Napoli. Anche le associazioni fanno la loro parte nella salvaguardia della terra: è il caso di Legambiente che ha dato vita alla Festa dell’albero, con l’obiettivo di portare verde e bellezza nelle città piantando nuovi alberi nelle aree abbandonate, nei giardini delle scuole e nei parchi pubblici. Città pilota del progetto è Milano dove, fra novembre e marzo, arriveranno oltre…

Leggi tutto

Manovra: raddoppiano i fondi per la tutela dell’ambiente, stanziati 4,5 miliardi nel 2020

20 novembre – Una protezione per la sostenibilità ambientale a 360 gradi quella prevista dal Fondo per gli investimenti delle amministrazioni centrali, istituito con la manovra finanziaria del 2019. In programma, i fondi per la tutela dell’economia circolare, la riduzione delle emissioni e la decarbonizzazione raddoppiano il loro valore: da poco meno di 2,4 miliardi stanziati nel 2019 si passa a circa 4,5 miliardi per il prossimo anno. Queste le cifre riportate dall’Ecobilancio, allegato alla manovra, che approfondisce il tema delle spese dedicate all’ambiente ed effettuate a beneficio della collettività. Si tratta di un investimento di circa 22,3 miliardi di euro in 15 anni, dal 2020 al 2034. Nel 2020 i primi 685 milioni saranno investiti tenendo conto anche degli impatti sociali. Ogni anno, entro metà settembre, dovrà essere fatta una…

Leggi tutto

Dark sky Park – il parco al buio non solo per ammirare le stelle

19 novembre – Spesso penso che la notte sia più viva e più riccamente colorata del giorno”, scriveva Vincent Van Gogh in una lettera al fratello, oggi il luogo immortalato nel dipinto “La notte stellata” è però illuminato da luci artificiali. Il cielo notturno è patrimonio dell’umanità per l’Unesco ma difendersi dall’inquinamento luminoso è sempre più difficile. La luce artificiale è sempre più presente ed in aumento sul pianeta a un ritmo che va dal 2 al 6% all’anno, per produrla  bruciamo idrocarburi e inquiniamo sia l’aria che il panorama. Un Dark Sky Park, secondo l’Ida (International Dark-Sky Association), è un’area che possiede «una qualità eccezionale di notti stellate e un ambiente notturno che è specificatamente protetto per preservare il suo patrimonio scientifico, naturale, educativo, culturale e di fruizione pubblica». L’Ida…

Leggi tutto

Two Volcano Sprint: la sfida ciclistica all’insegna della sostenibilità

18 novembre – È partita dal comune di Ercolano, alle pendici del Vesuvio, la prima edizione della Two Volcano Sprint, la sfida ciclistica all’insegna della sostenibilità che si pone l’obiettivo di promuovere il ciclismo endurance abbinato al turismo eco-sostenibile nel sud Italia. Punto di arrivo l’Etna, raggiunto dai ciclisti dopo aver percorso la costiera Amalfitana, quella Cilentana, parte dell’Appennino e la Sicilia orientale, per un totale di poco più di 1.000 chilometri esplorati e oltre di 24.000 metri di dislivello. I partecipanti hanno completato il percorso, segnato su una mappa GPS, in totale autonomia e senza assistenza: hanno trasportato da soli la propria attrezzatura provvedendo a procurarsi, di volta in volta, cibo, acqua e alloggio. Il totale ricavato dalle quote di iscrizione è stato destinato a finanziare un progetto per la…

Leggi tutto

Un nuovo viaggio a zero emissioni per Greta Thumberg

15 novembre – È salpata questa mattina dalla Virginia Greta Thumberg, l’attivista svedese che oggi ha postato una foto su Twitter per rendere noto l’inizio del suo viaggio che la porterà al Cop25 di Madrid. “Sono molto felice di dire che spero di farcela ad essere al Cop25 di Madrid” ha scritto Greta dall’Oceano Atlantico a bordo di “Le Vagabonde”, un catamarano di 48 piedi a emissioni zero. Secondo il New York Times dovrebbe impiegare circa tre settimane per raggiungere la Spagna. Non è la prima volta che l’attivista sceglie di spostarsi a bordo di un’imbarcazione: l’ultima volta è stata pochi mesi fa quando è stata chiamata a partecipare al Climate Action Summit, il vertice globale sull’azione per il clima che si è tenuto a New York. Anche in quella occasione,…

Leggi tutto

Le Top city green in Italia

11 novembre – Legambiente ha condotto una ricerca sulle città dei capoluoghi di provincia più sostenibili, più green. Il recente rapporto dell’IPCC afferma che per evitare un disastro ambientale sarà necessario dimezzare l’attuale livello di emissioni entro il 2030, così da raggiungere le zero emissioni nette entro il 2050. Secondo il rapporto di Ecosistema Urbano quota 100 non è stata raggiunta da nessuna città, ma cinque comuni si sono contraddistinti, ovvero Trento, Mantova, Bolzano, Pordenone e Parma. Il punteggio è stato assegnato sulla base di risultati qualitativi ottenuti da 18 indicatori, suddivisi in sei aree tematiche: mobilità, rifiuti, aria, acqua, ambiente urbano ed energia (5%).   Il Rapporto annuale Legambiente segnala anche le buone pratiche e buone idee messe in atto dalle città italiane per ridurre gli impatti ambientali e migliorare…

Leggi tutto

I giovani sollecitano le aziende verso la sostenibilità

13 novembre – Il futuro è dei giovani. Un motto di per sè ovvio che si rafforza se pensiamo alle evidenze messe in luce dal recente report What consumer want, presentato alla 24esima edizione del Fashion Summit. In sostanza, il documento riporta come siano i millennials, i giovani compresi tra i 18 e i 30 anni d’età, a guidare la richiesta di cambiamento alle grandi aziende verso la sostenibilità. Una tendenza tanto più salda nel campo dell’industria della moda che rappresenta uno dei comparti industriali che più causano l’inquinamento. I giovani si confermano quindi sempre più consumatori critici, con un occhio di riguardo verso prodotti e servizi in grado di garantire un minor impatto ambientale e sociale. Cresce la consapevolezza dei rischi in termini di consumo di risorse naturali connessi all’acquisto…

Leggi tutto

L’incidenza del cambiamento climatico sull’economia

12 novembre – Se il mese di ottobre da poco concluso ha fatto registrare le temperature medie più alte di sempre, un quesito legato alle conseguenze del cambiamento climatico riguarda senza dubbio l’impatto che questo potrebbe avere sull’andamento dell’economia. Alcune stime parlano per l’Italia del calo di alcuni punti del prodotto interno lordo al 2050, pronosticando quindi un impatto considerevole anche in termini assoluti. I rischi sarebbero nello specifico quelli legati alla stagnazione dell’economia e al possibile allargamento del divario che sussiste tra regioni settentrionali e meridionali. Erosione del suolo, allagamenti e eventi atmosferici intensi avrebbero anche a medio termine effetti importanti sulla crescita, rivelandosi un rischio concreto per lo sviluppo nazionale.

Conou alla 23° edizione di Ecomondo

30 ottobre – Dal 5 all’8 novembre prossimo il CONOU sarà presente alla 23° edizione di Ecomondo, fiera leader della green e circular economy in Europa (Hall Sud – stand 009). L’appuntamento sarà occasione di presentazione delle attività del Consorzio, di confronto con le Istituzioni, le associazioni e le imprese protagoniste dell’economia circolare in Italia e nel mondo. Non mancherà l’appuntamento di gioco con Greenleague. Un maxi schermo con 5 postazioni accoglieranno i ragazzi che ogni anno animano la fiera. I giocatori indosseranno i panni del supereroe dell’ambiente Oil Buster e potranno sfidare i propri amici e scalare la classifica della fiera.  

Ddl Salvamare approvato dalla Camera: premi per chi conferisce i rifiuti recuperati anche in fiumi, laghi e lagune

25 ottobre – Il mare italiano è sempre più inquinato. Basti pensare che solo a sud del Delta del Po sono stati trovati 983 chili per chilometro quadrato di plastica, mentre fra il Mar Ionio e Adriatico se ne contano 300 chili. Per migliorare lo stato di salute delle acque è stato approvato dalla Camera il Ddl Salvamare, con 242 voti favorevoli e 139 astenuti. Il testo, che disciplina il recupero dei rifiuti in mare e promuove l’economia circolare, è stato esteso dalla Camera anche alla raccolta dei rifiuti nei fiumi, laghi e lagune. La lettura passa ora nelle mani del Senato. Tra le novità introdotte dalla Camera, nuove linee guida per garantire ai ricercatori di svolgere il lavoro di monitoraggio e di ricerca in mare anche attraverso immersioni subacquee. Inoltre,…

Leggi tutto

Non sei registrato?? Crea un account


Log in

Password dimenticata?

Already registered? Log in


Register

Password dimenticata?

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com