In Svizzera le piste ciclabili entrano in Costituzione

A seguito della votazione federale di domenica scorsa, i cittadini svizzeri hanno dato il loro benestare all’introduzione della tutela delle piste ciclabili nel testo della Costituzione elvetica. Un atto, affermato con oltre il 73% delle preferenze, che sancisce un ulteriore passo in avanti della Confederazione in tema di mobilità sostenibile e contrasto al traffico veicolare. L’attuale articolo 88 del testo costituzionale federale, relativo a percorsi pedonali e sentieri, sarà quindi aggiornato con un esplicito richiamo ai tratti ciclabili. La bicicletta avrà in questo modo un ruolo di crescente rilevanza, definito e regolamentato nel sistema legislativo svizzero come mezzo di trasporto alternativo e sostenibile. Tra gli impegni principali che vedranno lo Stato svizzero impegnato ci sarà anche il sostegno finanziario ai cantoni nella costruzione e nella manutenzione continuativa delle vie ciclabili e…

Leggi tutto

Arriva il seabin mangia rifiuti

Dall’idea nata da due surfisti australiani per proteggere il mare e le onde che amano cavalcare, sono stati realizzati i seabin, letteralmente “bidoni del mare”. Si possono considerare al pari di una squadra di operatori ecologici che stanno prendendo servizio in alcuni porti italiani. Questi cestini navigano in superficie divorando rifiuti: in pratica i bidoni galleggianti catturano tutta la plastica che incontrano come buste, confezioni delle patatine, cotton fioc e altre fibre microscopiche invisibili. Questo dispositivo molto semplice viene distribuito in tutte le parti del mondo con lo slogan: “Se abbiamo cestini a terra, perché non in mare?”. Per il momento, il cestino è destinato a fare da spazzino in un ambiente chiuso, come un porto appunto dove i rifiuti si accumulano. Lavora 24 ore su 24, sette giorni su sette.…

Leggi tutto

In Germania parte il primo treno a idrogeno

Zero emissioni, rispetto per l’ambiente e rivoluzione della mobilità. Sono le caratteristiche del nuovo treno alimentato a idrogeno, partito questa settimana sui binari della Bassa Sassonia, a nord della Germania. Si chiama Coradia iLint il treno passeggeri alimentato grazie alle celle a combustibile a idrogeno che percorrerà circa 160 chilometri sulla tratta che passa per Cuxhaven, Bremerhaven, Bremervörde e Buxtehude. Arrivando a una velocità massima di 140 km/h, il convoglio è predisposto per trasportare 300 passeggeri. Esteticamente simile ai treni diesel tradizionali, il Coradia iLint è il primo convoglio che si serve della tecnologia “hydrail” realizzata mediante l’unione tra celle a combustibile a idrogeno, batterie elettriche e unità di stoccaggio per il gas. La principale fonte di energia proviene dalla cella a combustibile a idrogeno ma è grazie alle batterie elettriche…

Leggi tutto

Vivere all’aria aperta aiuta le capacità cognitive dei bambini

Lo sviluppo della memoria e delle capacità di apprendimento dei più piccoli sono da anni oggetto di indagine scientifica. Una recente ricerca inglese rivela come i bambini che vivono in un ambiente naturale, ricco di alberi e vegetazione, maturino dei vantaggi nelle facoltà di apprendimento a scuola rispetto ai coetanei che invece hanno vissuto in un contesto urbano. In sostanza gli studenti cresciuti all’aria aperta avrebbero più facilità nel ricordare quanto ascoltato in aula e ad imparare la matematica e i versi delle poesie. La ricerca ha preso in esame la memoria spaziale di oltre 4.800 bambini di undici anni residenti in diversi quartieri di metropoli inglesi. Il cervello dei bambini che vivono a più stretto contatto con la natura si svilupperebbe in modo più elastico, per così dire, consentendo una…

Leggi tutto

Connessioni ecologiche tra parchi

Una passerella per osservare le rare testuggini palustri nel Parco del Mincio è una delle ‘tessere’ che compongono il grande piano di valorizzazione della provincia di Mantova. ‘Tessere per la natura’ è infatti il progetto che punta a realizzare un corridoio verde lungo le dorsali dei fiumi Mincio, Chiese e Po. L’obiettivo finale è quello di creare elementi di connessione tra i parchi locali (Plis) dell’Alto Mantovano e del Suzzarese, dell’area protetta regionale del Parco del Mincio, delle tre riserve naturali del Basso Mantovano e delle tre zone di protezione speciale per l’avifauna lungo il Po. In totale 28 aree verdi in cui si svolgeranno azioni di miglioramento: spazi di transizione per favorire il passaggio della fauna, consolidamento delle sponde con tecniche di ingegneria naturalistica, creazione di piccole aree umide incubatrici…

Leggi tutto

“Giorro”, l’eroe del cartoon che educa i cittadini di domani

Senso civico ed educazione ambientale. Dal 15 settembre arriva il cartone animato che affronta temi complessi, mandando messaggi positivi alle nuove generazioni. In onda su Facebook e YouTube, l’animazione, ambientata in una cittadina italiana, ha come protagonista l’eroe “Giorro”: di giorno è il sindaco della cittadina, intento a risolvere problemi di bilancio e difficoltà burocratiche, mentre di notte si trasforma in un vero supereroe che affronta i problemi che invadono la città. L’ideatore del corto animato – un italiano appassionato di animazione digitale – che, credendo nel forte potenziale dei cartoon, ha immaginato Giorro con l’intento di far passare messaggi educativi per invogliare i più piccini ad adottare comportamenti virtuosi. Le 6 puntate, da 4 minuti ciascuna, avranno come temi centrali problemi che realmente abitano i Comuni italiani: l’accesso dei disabili…

Leggi tutto

Fenomeni atmosferici frequenti e violenti: uno studio fa il punto

In tutto il mondo sono sempre più frequenti eventi atmosferici particolarmente intensi in grado di provocare ingenti danni a persone e cose. A cosa si devono queste occorrenze? Una ricerca pubblicata sulla rivista scientifica Pnas ha provato a fare luce su questo, evidenziando come la frequenza di tifoni, uragani, alluvioni e periodi di siccità, sia andata crescendo negli ultimi due secoli. Una conclusione condivisa in larghissima parte dalla comunità scientifica e ribadita tra l’altro dall’Ipcc, l’organismo dell’Onu che studia i mutamenti climatici, la cui stima prevede la crescita in parallelo anche dell’intensità dei fenomeni. Che tipo di connessione sussiste però con il climate change? Ad oggi non è possibile stabilire con certezza un esatto rapporto di causa-effetto: la forma­zione di uragani e cicloni è influenzata infatti da modificazioni periodiche della circola­zione…

Leggi tutto

Trasformazioni urbane, da piazza abbandonata a parco a energia solare

Nasce a Budapest l’idea di un parco a energia solare per grandi e piccini ricco di attrezzature per gli sportivi, panchine in legno ondulate e colorate su cui rilassarsi, ulivi e palme sotto cui leggere un buon libro e pannelli solari in grado di alimentare le stazioni di ricarica per dispositivi elettronici, oltre che tavoli da ping-pong, da teqball e scacchiere per giocare insieme. È il POP-UP Park, il progetto nato lo scorso anno in una piazza abbandonata vicino a City Hall Park grazie all’unione di aziende e start-up che quest’anno hanno donato alla piazza nuovi colori vivaci per rendere l’ambiente ancora più affascinante. Aperto in occasione dei mesi estivi, il parco prende vita da una collaborazione del comune di Budapest con i progettisti che hanno realizzato le particolari panchine a…

Leggi tutto

A metà settembre il via al Festival della Biodiversità

Un’occasione per riconnettersi consapevolmente con la natura che ci circonda. Questo lo spirito del Festival della Biodiversità di Milano, quest’anno giunto alla dodicesima edizione. Sede della manifestazione sarà dal 13 al 23 settembre prossimo il Parco Nord, un’ampia area verde da sempre punto di riferimento per gli amanti della natura del capoluogo lombardo. Il festival propone una serie di appuntamenti che vanno dalla possibilità di assistere a convegni e incontri, a quella di partecipare a camminate naturalistiche o a laboratori per bambini e adulti fino a seguire visite guidate o dedicarsi a bike tour e a spettacoli musicali e teatrali. Natura e sostenibilità al centro del calendario degli eventi, tutti ispirati alle linee guida dell’Unione Europea che ha proclamato il 2018 anno europeo del Patrimonio Culturale. La biodiversità diventa in quest’ottica…

Leggi tutto

Riciclo creativo e green: da tessuti di scarto in oggetti di moda

Ombrelloni che non funzionano più, costumi da bagno passati di moda, mute da sub o tappezzeria di una vecchia auto da cambiare. Sono tutti oggetti apparentemente da buttare, ma grazie al progetto della designer romana Chiara Di Cillo possono avere una nuova vita in borse, zaini e altri accessori. Portatelovunque: questo è il nome dell’innovativo progetto di moda artigianale che aiuta l’ambiente donando nuova forma a oggetti non più utilizzabili e seguendo la filosofia del riutilizzo. L’idea, inserita nella piattaforma di crowdfounding Ulule, nasce nel 2015 in collaborazione con la sartoria romana Lakruna, una cooperativa sociale che aiuta l’inserimento nel mondo del lavoro di donne in stato di disagio. Portatelovunque è quindi un progetto virtuoso che si impegna non solo al rispetto dell’ambiente ma anche nel portare avanti un importante impegno…

Leggi tutto

Non sei registrato?? Crea un account


Log in

Password dimenticata?

Already registered? Log in


Register

Password dimenticata?