Temperature, il 2019 uno degli anni più caldi dal 1800

20 dicembre – Quello che si sta per chiudere sarà ricordato negli annali meteorologici come il quarto anno con le temperature più calde da inizio Ottocento, ovvero da quando abbiamo dati a disposizione. Un dato che preoccupa gli esperti che segnalano come questo record sia imputabile all’inquinamento mondiale che avrebbe un effetto diretto sull’aumento di anidride carbonica in atmosfera e quindi sul riscaldamento terrestre. Quella del 2019 non pare purtroppo essere un’eccezione se pensiamo che la sequenza degli anni più caldi, da due secoli a questa parte, si concentra nei decenni più recenti (in particolare il 2015, il 2014 e il 2003). Un allarme climatico che riguarda da vicino anche il mondo dell’agricoltura, sempre più alle prese con stagioni difficilmente prevedibili ed eventi meteorologici estremi in sequenze temporali ravvicinate. Basti pensare…

Leggi tutto

Raccolta differenziata urbana, il via anche a Mosca

18 dicembre – Dal prossimo gennaio anche nella capitale russa saranno collocati cestini e cassonetti per la raccolta differenziata cittadina. Una decisione che comporterà una rivoluzione nella gestione dei rifiuti urbani nella principale città russa che fino ad oggi ne smaltisce la gran parte in discarica. La decisione di attivare la differenziazione dei rifiuti, in una metropoli che conta oltre 12 milioni di abitanti e produce circa 8 milioni di tonnellate di rifiuti l’anno, rappresenta un notevole passo in avanti verso una politica ispirata ai principi di sostenibilità e riciclo e un tentativo di ridurre il gap che Mosca sconta rispetto alle altre grandi città d’Europa. La Russia, infatti, non essendo un Paese membro dell’Ue, non è obbligata al rispetto degli obiettivi di riciclo che sono tenuti a rispettare gli Stati…

Leggi tutto

Mobilità sostenibile, cresce la sensibilità degli italiani

16 dicembre – Cambiano le abitudini di trasporto degli italiani. Lo rivela una recente indagine che ha mostrato come la sensibilità ambientale dei nostri connazionali si esprima anche attraverso scelte ecologiche in tema di mobilità. Così il 46% del campione intervistato usa con maggiore frequenza i mezzi pubblici oppure preferisce andare a piedi, mentre una persona su quattro ha valutato la soluzione intermodale lasciando ad esempio l’auto per poi proseguire il viaggio in bici o camminando. La ricerca ha poi  fatto luce anche su un’altra fetta di pubblico che, non volendo rinunciare alla propria auto, ha sostituito la vecchia con un modello più efficiente dal punto di vista ambientale. Altri ancora, il 7%, si sono avvalsi almeno una volta di un servizio di car sharing per raggiungere la meta. Note incoraggianti arrivano…

Leggi tutto

European Green New Deal – L’UE punta sullo sviluppo sostenibile

12 dicembre – Il Piano verde europeo è l’obiettivo primario per la Von der Leyen: neutralità di emissioni entro il 2050. Sarà discusso oggi in Consiglio europeo il traguardo impatto zero che a marzo 2020 sarà inserito in una proposta di legge. L’intento è trovare una intesa tra l’economia e il nostro Pianeta. A marzo 2020 sarà presentato un primo piano di investimenti pubblici e privati. Il nuovo piano industriale coinvolgerà tutti i settori, dai trasporti all’agricoltura, dall’edilizia al tessile. Tante le iniziative che la Commissione proporrà tra il 2020 e il 2021 per l’economia circolare, batterie auto e agricoltura verde. I pilastri del Green New deal possono essere sintetizzati in: Investimenti (fondi pubblici e privati), Transizione equa (per aiutare le regioni anora legate a energie fossili), Industria pulita (politica sostenibile),…

Leggi tutto

Per Natale a Fiumicino arriva l’albero decorato con i rifiuti raccolti in mare

11 dicembre – Un’idea creativa per riciclare i detriti raccolti nel Mediterraneo: sul lungomare di Fiumicino arriva il maxi albero allestito con oggetti trovati sulla spiaggia dopo le recenti mareggiate. Al posto di palline e fiocchi quest’anno a decorare l’albero sono infatti reti, vecchie scarpe, infradito, giochi per bambini, bottiglie e recipienti di plastica che Toni Quaranta, delegato del sindaco di Fiumicino alle politiche di balneazione, ha raccolto nelle ultime settimane lungo il litorale laziale. Il classico albero, simbolo del Natale, si trasforma così in un Totem che vuole far riflettere sull’inquinamento e l’importanza della difesa dell’ambiente, con l’obiettivo di sensibilizzare le giovani generazione.

COP 25, il mondo attende l’accordo sul clima

9 dicembre – I lavori della COP 25 di Madrid, la conferenza mondiale organizzata dall’ONU sul cambiamento climatico, si concluderanno il prossimo 13 dicembre. C’è ancora qualche giorno quindi per trovare un accordo per contrastare il surriscaldamento terrestre. Una soluzione che oggi è sempre più urgente se si considera come il mondo della scienza abbia dichiarato che gli eventi atmosferici estremi saranno prossimamente più frequenti, aumentando il rischio globale di inondazioni e disastri naturali. Cresce la preoccupazione anche tra i cittadini, che hanno aderito in massa alla manifestazione chiamata dall’attivista svedese Greta Thunberg nella capitale spagnola per chiedere alla politica un intervento urgente per ridurre le emissioni inquinanti e adottare misure adatte ad affrontare le crisi ambientali in corso. Il rischio maggiore è rappresentato dall’aumento della temperatura, che potrebbe essere compreso…

Leggi tutto

A Natale vince la sostenibilità

6 dicembre – In Italia Natale fa rima con sostenibile e tracciato. Lo rivela un recente studio che ha preso in esame le scelte di acquisto alimentari dei nostri connazionali nel periodo festivo che inizierà a breve. Quando sono al supermercato insomma gli italiani preferiscono comprare cibi di cui riescono a conoscere la provenienza, meglio ancora se da una filiera ecosostenibile. Un comportamento che accomuna l’87% degli intervistati nell’ambito dell’indagine che ha coinvolto anche i consumatori spagnoli e britannici. Nel 63% dei casi inoltre il prezzo non sembra rappresentare un elemento di particolare ostacolo nel processo di acquisto del prodotto da portare a tavola, a condizione che questo sia tracciato e sia prova di un mercato rispettoso dell’ambiente. Elementi che sono evidentemente legati anche al tema dello spreco alimentare, che raccoglie…

Leggi tutto

Università e sostenibilità ambientale, bene l’Italia

4 dicembre – Università e sostenibilità sociale e ambientale, un binomio vincente che premia l’Italia. Le Università di Bologna, Torino e Ca’ Foscari Venezia hanno ottenuto un buon piazzamento nel ranking internazionale GreenMetric 2019 che classifica gli Atenei nel mondo (780 in tutto) che si sono distinti per le loro politiche in materia di riduzione dei consumi energetici, gestione dei rifiuti, infrastrutture, inclusione, trasporti, qualità dell’offerta formativa. Un segnale che evidenzia i passi in avanti e l’evoluzione progressiva delle università italiane che sempre più adottano soluzioni gestionali capaci di garantire maggiore risparmio e un ridotto impatto ambientale, traguardi oggi irrinunciabili per un’istituzione di prestigio come l’Università. A riprova del fatto anche dal mondo della formazione possono giungere esempi virtuosi che potrebbero essere estesi e replicati presso altre organizzazioni. Nel 2019 nella…

Leggi tutto

Parte dalla Campania il riciclo culturale

3 dicembre – Un libro in più, un rifiuto in meno. Il rispetto per l’ambiente parte da due librerie campane che hanno lanciato un progetto legato alla riscoperta della lettura: per ogni bottiglia di plastica abbandonata in strada e portata in libreria si riceve in cambio un libro. L’iniziativa nasce a inizio anno nella libreria Ex Libris di Polla, in provincia di Salerno, quando Michele Gentile, amante dell’ambiente, pensa a un sistema per contribuire attivamente a ripulire l’ambiente: consegnare libri gratuitamente a chi porta rifiuti da riciclare. Le belle notizie corrono velocemente e così anche la libreria Libridine di Portici, in provincia di Napoli, decide di proseguire la buona pratica creando lo slogan “Raccogli la plastica, regalati un libro, salva il pianeta”. Per aderire al progetto bisogna raccogliere 3 lattine o…

Leggi tutto

Fridays for Future: oggi tutti in piazza per il quarto sciopero per il clima

29 novembre – Le piazze di tutta Italia si colorano con i cartelloni e gli striscioni di migliaia di ragazzi riuniti contro i potenti della terra, le multinazionali e chi detiene il potere economico e politico. Torna il movimento dei giovani Fridays for Future con il quarto sciopero globale per l’ambiente che, non a caso, scende in piazza proprio in occasione del Black Friday. L’obiettivo, infatti, è quello di proporsi come alternativa al modello “consumistico” ed è per questa ragione che il Black Friday si converte in Block Friday. Il quarto appuntamento per il clima arriva a ridosso della Cop25, che si terrà dal 2 al 13 dicembre a Madrid. I ragazzi di tutto il mondo chiedono con fermezza ai big mondiali lo stop ai finanziamenti per i combustibili, con decarbonizzazione…

Leggi tutto

Non sei registrato?? Crea un account


Log in

Password dimenticata?

Already registered? Log in


Register

Password dimenticata?