Quanto inquina una pallina da golf?

22 marzo 2019 – 300 milioni di palline da golf si perdono in mare ogni anno La giovane Alex Weber dal 2016 raccoglie circa 50 mila palline da golf dal mare delle coste californiane di  Carmel Bay. Alex è nata in una famiglia di scuba divers e si ritiene figlia dell’oceano, per questo Alex mantiene pulita la sua spiaggia raccogliendo costantemente rifiuti e micro plastiche. In una giornata di primavera Alex e il padre si recarono in una nuova zona per fare diving e rimasero scioccati: la scogliera, ogni fessura, era piena di palline da golf, rientrarono a riva portando con loro circa duemila palline. Alex è fermamente convinta che l’essere umano è responsabile dell’ambiente in cui vive e deve rimediare agli errori che commette. Ogni volta che Alex e il…

Leggi tutto

Giornata internazionale delle foreste

21 marzo 2019 – Oggi si celebra la Giornata internazionale delle foreste istituita nel 2012 dalle Nazioni Unite per accrescere la consapevolezza dell’importanza di tutti gli alberi che compongono il polmone verde del pianeta Terra. Senza le foreste non ci sarebbe vita sulla Terra. In tempi di cambiamenti climatici le foreste trattengono circa 300 miliardi di tonnellate di carbonio, ovvero 40 volte le emissioni di gas serra che emettiamo ogni anno a livello globale. Sono la casa di milioni di persone che vivono delle foreste, ma anche mammiferi, uccelli, rettili, insetti, alberi, fiori e pesci. “Per costruire un futuro sostenibile e resistente ai cambiamenti climatici per tutti, dobbiamo investire nelle foreste che ricoprono il nostro pianeta. Questo richiederà un impegno politico ai più alti livelli, l’adozione di politiche intelligenti, l’effettiva applicazione…

Leggi tutto

In Kenya il riciclo parte dai banchi di scuola

18 marzo 2019 – Per la Giornata Nazionale del Riciclo una buona pratica arriva direttamente dalle scuole del Kenya. Il progetto, voluto dal Ministero dell’Ambiente e delle Foreste del Kenya in collaborazione con un’associazione manifatturiera locale, coinvolge le scuole sul riciclo delle bottiglie di plastica. L’idea è quella di sensibilizzare i cittadini kenioti sul complesso tema dell’economia circolare. Il progetto parte dalla responsabilizzazione delle nuove generazioni affinché capiscano l’importanza di una corretta gestione dei rifiuti, scegliendo ogni giorno di far entrare questa buona pratica nel proprio stile di vita. Con l’obiettivo di sostenere l’economia circolare e le pratiche di riciclo, è stato siglato un accordo fra il Ministero e l’associazione dei produttori del Paese per migliorare la raccolta e lo smaltimento della plastica. Il sostenimento della raccolta e del riciclo di…

Leggi tutto

Trash Challenge – Pulire il mondo è una sfida tutta social

15 marzo 2019 – Il nuovo trend social è #Trashchallenge la sfida legata all’ambiente. I giovani e non solo si sfidano tramite social, Instagram in testa, a ripulire un luogo pieno di rifiuti. Per partecipare basta postare una foto prima (con i rifiuti) e dopo (senza rifiuti). La sfida è stata accettata in tutto il mondo e i primi risultati si vedono: spiagge, parchi e strade con rifiuti perfettamente ripulite. Tantissime sono le foto postate sui social network, dalla Malasia a New York, fino alle Filippine.Nel mondo, in un anno produciamo qualcosa come 1,3 miliardi di tonnellate di rifiuti domestici e solo 258-368 milioni di tonnellate di esse finiscono nelle 50 discariche più grandi. Milioni e milioni purtroppo vagano negli oceani e l’80% proviene dalla terraferma. La sfida Trash Challenge vuole che…

Leggi tutto

Hunting Pollution – L’arte purifica l’aria

13 Marzo 2019 – Hunting Pollution è il più grande murales green d’Europa, mille metri quadrati in grado di purificare l’aria. È stato inaugurato il 26 ottobre a Roma in via del Porto Fluviale, nel quartiere Piramide, uno dei più trafficati della città. Il murales è stato realizzato da Federico Massa, alias Iena Cruz, artista milanese che si è affermato sulla scena internazionale con murales dislocati tra New York, Miami, Barcellona e Città del Messico. Negli ultimi anni i suoi lavori si sono focalizzati sul tema dei cambiamenti climatici, sui rischi derivanti l’inquinamento, e sul dramma delle specie animali a rischio di estinzione. Hunting Pollution rappresenta un airone tricolore, specie in estinzione, in lotta per la sopravvivenza e avrà una doppia chiave di lettura: da una parte l’animale inconsapevole cattura la sua preda…

Leggi tutto

Nella classifica delle Università sostenibili, 5 italiane fra le prime 100

11 Marzo 2019 – Nella classifica globale delle Università Sostenibili – ideata dall’Universitas Indonesia – l’Italia eccelle con cinque atenei fra i primi 100 classificati, selezionati fra oltre 700 campus di tutto il mondo. Infrastrutture, acqua, energia, riciclo, trasporti, educazione e ricerca: sono questi i criteri per la selezione delle università più green del Pianeta.Fra le italiane a ottenere il punteggio più alto è il Politecnico di Milano che si colloca ai primi posti. Seguono l’Università di Bologna e l’Università degli Studi di Torino, rispettivamente al 15° e al 47° posto. Rientrano nei primi 100 anche la Ca’ Foscari di Venezia all’88° e l’Università degli Studi di Milano Bicocca al 98° posto.Il Politecnico milanese si distingue per la gestione dei rifiuti all’interno dell’ateneo, stilando una lista a colori per differenziare in…

Leggi tutto

Donne in prima linea per l’ambiente

8 Marzo 2019 – La giornata internazionale della donna diventa l’occasione per raccontare dell’impegno e dei contributi delle donne per la società. Protagoniste recenti di storie al femminile per il clima e l’ambiente sono sicuramente Karina Atkinson e Greta Thunberg. Karina Atkinson, vincitrice del premio Donna dell’anno 2017, ha fondato “Para La Tierra”, ONG la cui missione è proteggere habitat e specie attraverso la ricerca scientifica e l’educazione ambientale. Karina scopre un lago naturale, Laguna Bianca, sede di grande varietà di piante e di animali selvatici, minacciate dal boom dell’agricoltura industriale che stimola l’economia ma che – con l’allevamento intensivo di bestiame e con la coltivazione di soia ed eucalipto – sta invadendo l’ambiente naturale. L’obiettivo è trasformare la laguna in un modello di conservazione dove lo studio scientifico sia coniugato…

Leggi tutto

Il jeans dei millenial è fashion e sostenibile

6 Marzo 2019 – La nuova generazione è sempre più attenta all’ambiente e al rispetto dei valori di sostenibilità, per questo motivo le aziende del fashion sono molto interessate ad avere una svolta green. Il blue jeans è un prodotto antico e noto per consumare troppa acqua, fino a 150 litri per paio. Nel 2009 è stata fondata ad Amsterdam l’House of Denim, un’organizzazione no-profit con l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale, studiare tecniche di innovazione per riunire tutte le compagnie del denim (il particolare cotone dei jeans) verso un’unica tendenza di produzione sostenibile. Grazie alla ricerca di House of Denim e aziende produttrici, per la prima volta si affaccerà sul mercato un jeans 100% riciclato. Il filo per cucire è ottenuto da bottiglie di plastica riciclate, l’uso della tecnologia laser e…

Leggi tutto

Nel 2019 il Carnevale è #PlasticFree

4 Marzo 2019 – Plastic Free sta diventando uno stile di vita per molte città e tantissimi sono i comuni che stanno eliminando la plastica monouso dai propri uffici pubblici e dagli eventi. Il Carnevale, con le sue parate e sfilate, è una delle manifestazioni in cui le città vengono maggiormente travolte da rifiuti: coriandoli, stelle filanti, bottigliette, piatti e bicchieri. L’evento, oggi, può diventare una occasione per incentivare e contribuire alla lotta all’inquinamento; alcuni comuni hanno accolto la challenge lanciata dal ministero dell’Ambiente optando per un Carnevale “plastic free”, vietando la commercializzazione di alcuni prodotti monouso durante il periodo di festa. Il Comune pugliese di Putignano, che vanta il Carnevale più longevo d’Europa con le sue ben 625 edizioni, sta compiendo un percorso ecologico che lo porterà a essere una…

Leggi tutto

Risparmio energetico, oggi l’iniziativa M’illumino di meno

1 marzo 2019 – La salvaguardia dell’ambiente è un bene e un valore comune e rappresenta una finalità a cui tutti siamo chiamati a contribuire. È questo lo spirito di M’illumino di meno, l’iniziativa di sensibilizzazione al risparmio energetico e alla tutela dell’ecosistema promossa anche quest’anno dalla redazione del programma radiofonico Caterpillar di Rai Radio 2. Una giornata dedicata dal 2005 alla celebrazione dell’ambiente e agli stili di vita sostenibili che aiutano a ridurre l’impronta ambientale che l’attività umana ha sulla Terra. Il CONOU, come ormai da tradizione, aderisce alla giornata impegnandosi a spegnere le luci non indispensabili negli spazi comuni e promuovendo l’utilizzo delle scale rispetto all’ascensore. Piccole azioni che facciamo ogni giorno, ma che possono insieme apportare un apporto utile nella lotta all’inquinamento. Tema dell’edizione 2019 è l’economia circolare,…

Leggi tutto

Non sei registrato?? Crea un account


Log in

Password dimenticata?

Already registered? Log in


Register

Password dimenticata?

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com